Why you shouldn’t use the WordPress code editor

Una delle caratteristiche più interessanti e più parlato di WordPress 4.9 sono i miglioramenti apportati all’editor di codice per i plugin e temi all’interno dell’area di amministrazione.

Prima della 4.9, l’editor era semplicemente un grande campo di area di testo senza righe e senza conoscenza. Ora, ci sono numeri di riga a sinistra, evidenziazione della sintassi, completamento automatico e consente di conoscere potenziali errori di uccisione del sito.

Ma prima di andare e usarlo in tutto il luogo per tutto, si vuole prendere attenzione: non importa i miglioramenti apportati, non utilizzare l’editor di codice di WordPress. Troverai comunque un modo per ottenere il temuto “white screen of death”, un PHP che uccide il tuo sito e non saprai come risolverlo.

Quindi non farlo.

Questo è l’attuale editor di codice WordPress per temi e plugin.

Problemi con l’editor

L’editor di WordPress incluso nella versione 4.9 è migliore di quello che c’era prima, ma non è ancora perfetto e non è ancora un’opzione per la modifica di PHP. E il problema principale non è davvero qualcosa che WordPress può risolvere.

Il problema principale con l’editor è che è collegato al sito web stesso. E ‘ costruito proprio dentro. Quindi, se il sito va giù a causa di un errore PHP che hai appena fatto, buona fortuna cercando di ottenere il backup del sito.

Non c’è modo di tornare nell’editor di codice per annullare quella modifica. Avrai bisogno di entrare tramite FTP o il file manager del tuo host e capire cosa annullare per risolvere il problema. E per le persone che non hanno familiarità con il codice, questo può essere un mal di testa. Lo so perché l’ho fatto quando ho iniziato con lo sviluppo web e WordPress. Non essere più giovane di me.

E certo, la nuova versione dell’editor mostra errori di sintassi che elimineranno il sito, ma non catturerà tutto. Variabili non assegnate, le cose che non vengono impostate correttamente possono anche causare lo schermo bianco della morte. E poi il livello di stress aumenta.

Quindi, in caso di dubbio, trova un’opzione diversa.

This was the code editor before WordPress 4.9.

Manteniamo la tua storia online

Creare un nuovo sito web può essere una sfida. Ma tenerlo attivo e funzionante in modo efficiente può essere una sfida. Devi assicurarti che le cose siano aggiornate e funzionino senza intoppi perché se il tuo sito è inattivo, nessuno può trovare o leggere la tua storia. Ma posso aiutarti a fare in modo che non sia mai un problema per i tuoi affari.

Mettiamo a punto un piano per mantenere il tuo sito

FTP è un’opzione molto migliore

Se vuoi cambiare qualcosa nei tuoi file PHP, l’opzione ottimale è usare FTP.

FTP, o File Transfer Protocol, è essenzialmente una connessione tra il computer e il server in cui vengono ospitati i file. In genere, per accedere a tali file, avrete bisogno di un gestore FTP come Filezilla o Cyberduck.

FTP rimane inalterato da qualsiasi PHP o altro codice che sta succedendo con il tuo sito. Sarai sempre in grado di entrare nei file del tuo sito tramite FTP, indipendentemente da quanto sia cattivo il tuo codice.

E questo lo rende il candidato perfetto per apportare modifiche al tuo PHP. Potresti commettere un errore o due e il tuo sito mostrerà probabilmente la schermata bianca della morte, ma puoi accedere ai tuoi file per modificarlo. Questo è qualcosa che non puoi fare con l’editor di codice WordPress.

Se avete domande su come utilizzare FTP, è possibile leggere questa grande guida da WordPress.org.

C’è anche la possibilità di utilizzare il file manager del tuo host se ne hanno uno. Qualsiasi host che utilizza cPanel dovrebbe avere un file manager, che agisce come una sorta di applicazione mini-FTP all’interno del browser. È possibile caricare, scaricare e modificare tutti i file, proprio come si farebbe con FTP. Quindi, se il tuo host ce l’ha, non hai scuse per non usarlo.

Il modo migliore per modificare il codice è tramite FTP con un gestore FTP come Filezilla, mostrato qui.

Ma c’è un buon uso

Quindi ho passato l’intero post a colpire l’editor di codice in WordPress, ma c’è un buon uso per l’editor: CSS.

CSS, o fogli di stile a cascata, illustra essenzialmente come apparirà la pagina nel browser. Mentre può controllare ciò che viene mostrato sulla pagina, non gestisce alcun dato e, soprattutto, non può creare errori che producono lo schermo bianco della morte.

Che lo rende un candidato perfetto per apportare modifiche nell’editor di codice WordPress.

Mentre ci vorrebbe davvero molto lavoro, puoi teoricamente distruggere il tuo sito con i CSS. Renderebbe il tuo sito davvero brutto e inutilizzabile. Ma anche con terribili CSS, il tuo sito è ancora attivo, i dati sono ancora lì e puoi arrivare all’amministratore per sistemare tutto. Questo è qualcosa che non puoi fare se rovini il PHP.

Quindi, se hai bisogno di cambiare rapidamente uno stile sul tuo sito, vai avanti, usa l’editor di codice. Ma se hai bisogno di cambiare qualcosa nel PHP per il tuo sito, per favore, fermati, vai a usare il file manager o FTP del tuo host web. Non utilizzare l’editor di codice WordPress. Prego.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *