Servizio nazionale obbligatorio: Una cattiva idea che non morirà

Certo, vedere le Guardie Rosse di Mao come modello per l’America appare datato al meglio. Ma gli attuali sostenitori del servizio nazionale cercano allo stesso modo di trasformare la società. Essi immaginano il loro programma che fornisce formazione sul lavoro e l “occupazione, incoraggiare l” uguaglianza sociale, promuovere la tolleranza e la civic‐mindedness, espandendo l “accesso al college, generando patriottismo, e affrontare onnipresenti” bisogni sociali insoddisfatti.”L’idea suona alla grande. Ma in pratica è un’assurdità pericolosa.

Il primo a unirsi ai ranghi dei sostenitori del servizio nazionale è stato il sindaco di South Bend Pete Buttigieg, che si è lamentato della mancanza di “coesione sociale” dell’America.”Cosa fare? Perché, costringi tutti a lavorare insieme, ovviamente! Voilà, “coesione sociale”! In sua difesa, Buttigieg era abbastanza ambiguo da permettere a se stesso di divincolarsi da un punto stretto politico. Ha spiegato su MSNBC: “Una cosa che potremmo fare che cambierebbe sarebbe renderla, se non legalmente obbligatoria, ma certamente una norma sociale che chiunque, dopo aver compiuto 18 anni, trascorre un anno in servizio nazionale.”

Il problema è che una mancanza di costrizione assicura che il piano di Buttigieg fallirà. Ci saranno sempre 18‐year-olds che resisteranno anche a una presunta “norma sociale”.”Eppure, per i sostenitori del servizio nazionale, tali resistenti sono proprio quelli che hanno più bisogno di “servizio” civile, ovvero progetti politici mandati dagli ingegneri sociali di Washington. Coloro che soffrono di ” febbre del sabato sera, disoccupazione, il nuovo narcisismo e altre afflizioni della gioventù americana” non si rendono conto che sono malati e quindi devono essere curati con la forza.

John Delaney abbandonerebbe senza vergogna ogni ambiguità. Polling a meno di 1 per cento rende candidati presidenziali dicono le cose più dannate. Ha twittato: “È tempo di riunire il paese, di ripristinare il nostro senso di scopo condiviso e ricostruire un destino nazionale comune e inclusivo. Ecco perché abbiamo bisogno di un servizio nazionale obbligatorio.”Ogni 18enne avrebbe dovuto lavorare per lo zio Sam per almeno un anno”, senza eccezioni.”

È un’idea notevolmente stupida. In primo luogo, c’è il problema costituzionale: il tredicesimo emendamento proibisce chiaramente la “servitù involontaria”, il fondamento del programma di Delaney. Inoltre, per quanto sia degno di incoraggiare altri a ” iniziare la loro vita adulta servendo il loro paese e lavorando al fianco di persone di diversa estrazione”, questa è una cattiva ragione per ciò che equivale alla schiavitù. Il servizio nazionale richiede di punire le persone-presumibilmente arrestandole e incarcerandole—per aver resistito all’ingegneria sociale dello stato.

Secondo il piano di Delaney, i coscritti, escludendo convenientemente le persone della sua età o di Buttigieg, avrebbero scelto tra il servizio militare, “un nuovo programma di servizio alla comunità ampliato”, “un nuovo programma di apprendistato per le infrastrutture nazionali” e “un corpo climatico appena creato.”Concettualmente, non c’è nulla di particolarmente nuovo nella sua proposta. Ma sottomettere le persone a fornire manodopera a basso costo per progetti ispirati politicamente è male sia in linea di principio che in pratica.

In primo luogo, i militari non vogliono coscritti o a breve termine. I servizi armati imparato durante la guerra del Vietnam che coloro che non vogliono essere lì tendono a sviluppare problemi di disciplina, hanno poco interesse per la formazione e l’istruzione, si rifiutano di assumersi maggiori responsabilità, e non ri‐up e popolare un corpo NCO carriera. Inoltre, un anno di servizio militare è uno spreco spettacolare: proprio come qualcuno viene addestrato, lui o lei se ne va.

In secondo luogo, “servizio alla comunità”—pulizia bedpans ospedale, scaffalature libri della biblioteca, e qualsiasi altra cosa si muove gruppi di interesse e legislatori—è prezioso, ma non nazionale, e morale, ma solo se non costretto. Non esiste una compassione obbligatoria. È difficile pensare a un abuso peggiore del potere governativo che arrestare e imprigionare qualcuno per non essersi presentato a “tutor bambini svantaggiati”, uno dei progetti approvati da Delaney.

In terzo luogo, “apprendistato infrastrutturale”, che significa ripulire i parchi e migliorare gli edifici federali, non è” servizio ” in alcun senso significativo. Il governo può facilmente assumere lavoratori per tali lavori. Costringere le persone a svolgere tali compiti non eleverà moralmente nessuno.

In quarto luogo, il “Climate Corps” è più o meno lo stesso, ovvero assistere “in progetti di energia pulita, tra cui l’installazione solare, migliorare l’efficienza degli edifici, sviluppare giardini comunitari e aumentare la consapevolezza sulle pratiche sostenibili.”Apparentemente correre per la presidenza ha lasciato Delaney quasi completamente scollegato dalla vita americana. Le aziende inviano persone porta a porta per vendere prodotti che riducono il consumo di energia. Le aziende competono ferocemente per installare pannelli solari su case private e in operazioni commerciali. Le persone creano liberamente giardini comunitari nei loro quartieri senza l’assistenza dei coscritti federali. E c’è un sacco di lobbying per “pratiche sostenibili.” Non è necessario minacciare di arrestare le persone per costringerle nel business delle pubbliche relazioni.

Forse il problema più grande con il servizio nazionale è che né Delaney né Buttigieg né chiunque altro sembra capire i costi di opportunità. Cioè, redigere persone per piantare orti, raccogliere rifiuti, sorridere ai pazienti ospedalieri, gestire le cucine alimentari e migliorare le strutture federali costa qualsiasi altra cosa i draftees farebbero altrimenti: completare la loro istruzione, aiutare i familiari in difficoltà, contribuire alle loro comunità a modo loro, prepararsi per carriere economicamente e socialmente preziose, e altrimenti usare le loro abilità per soddisfare meglio i bisogni umani. Avere politici assegnare le persone a un mix arbitrario di compiti, praticamente nessuno dei quali è vitale in alcun senso, è garantito per essere un grande spreco di denaro, tempo e talento.

Delaney vuole “ripristinare il nostro senso di scopo condiviso e un destino nazionale comune e inclusivo.”Questo è un obiettivo meraviglioso con cui la maggior parte delle persone sarebbe d’accordo. Ma corralling milioni nei suoi programmi per animali domestici e imprigionare recalcitranti 18‐year‐olds che non condividono la sua visione non è una risposta a nulla. Un tale programma – con gli uomini e le donne più anziani in modo sicuro al di là della sua portata, liberi di incolpare i giovani per i problemi dell “America—sarebbe allevare cinismo e ostilità, non” servizio e patriottismo.”

L’America deve affrontare serie sfide. Ma la maggior parte di loro non hanno una soluzione politica. “Abbiamo bisogno di un grande cambiamento trasformazionale per impedire all’America di dividersi ulteriormente”, sostiene Delaney. Quindi persuada i suoi concittadini a unirsi volontariamente a lui nel fare quel cambiamento trasformazionale. Gli americani hanno bisogno di più servizio, non nazionale “servizio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *