Perché appaiono le piaghe della bocca e cosa fare con loro

Quando mangi o parli inizi a notare quel prurito caratteristico. Ci sono persone più propense di altre a soffrire di fastidiose piaghe della bocca e le cause del loro aspetto rispondono a diversi motivi.

Le piaghe della bocca o afte sono lesioni che compaiono sulla mucosa della cavità orale, in aree come le guance, la lingua o le gengive. La loro presenza può essere un segno che qualcosa nel corpo non sta andando bene.

“In generale, le piaghe sono relativamente comuni nella popolazione. Si stima che il 20% delle persone abbia spesso afte per diverse cause imprecise ” dettagli Dr. Miguel Ángel María Tablado, medico di famiglia della Società spagnola di Medicina familiare e di comunità (semFYC).

che cosa causa afte

La saggezza popolare attribuisce l’aspetto delle piaghe a “stomaco sporco”, stress o una dieta squilibrata. I medici riconoscono anche che non è facile distinguere un’origine specifica, poiché il 90% delle afte non ha una causa specifica.

Dovresti anche aver sentito (o addirittura pronunciato) la frase che le piaghe escono a causa di “basse difese.”

  • È in qualche modo vero nel senso che una situazione di stress prolungato, dopo aver attraversato un processo infettivo o una dieta che non fornisce le vitamine e i minerali necessari rendono il sistema immunitario meno preparato ad affrontare i microrganismi responsabili delle afte.

Un caso separato sono le parentesi: “Insistiamo sul fatto che le persone che indossano l’ortodonzia dovrebbero fare attenzione all’igiene e allo stato della bocca, poiché le lesioni orali dovute a allergie, micro-traumi o attriti si moltiplicano” aggiunge il Dr. Tablado.

Alcune delle possibili cause che potrebbero essere dietro la comparsa di afte sono:

  • Infezione virale
  • Morsi in bocca o delle labbra
  • Igiene orale aggressivo
  • aphthous Stomatite
  • Stress
  • la Mancanza di alcune vitamine o minerali
  • Cambiamenti ormonali
  • Farmaci
  • Allergie
  • Genetica

Se appaiono di frequente, è importante consultare un medico e non prendere integratori alimentari a pensare che abbiamo bisogno di “dare più vitamine” per il corpo a meno che non è particolarmente consigliata da uno specialista.

Quanto durano?

Le piaghe scompaiono naturalmente e senza lasciare un segno dopo una o due settimane dal loro aspetto.

  • Nel caso in cui non solo lasciano o riappaiono entro poche settimane o che sviluppano anche sintomi come febbre, andare dal medico per una diagnosi in quanto potrebbe essere un segno di qualche tipo di malattia grave.

per prevenire prenditi cura delle tue abitudini

Come abbiamo visto, il più delle volte le piaghe appaiono e vanno via da sole. Quindi non esiste un trattamento specifico per “curarli”. Per non esacerbare i sintomi pruriginosi delle afte, ti consigliamo di evitare:

  • Cibi piccanti o molto caldi, poiché aumentano il dolore, specialmente nei primi giorni.
  • Cibi duri o taglienti come patatine o noci che possono aggravare la ferita.

Un’opzione è quella di utilizzare farmaci o farmaci per alleviare il disagio come creme, risciacqui o, in caso di più dolore, corticosteroidi. Prima di utilizzare, parlare con il medico o il farmacista su quale prodotto è meglio per voi.

Proprio come non esiste un trattamento per sradicarli, non esiste un metodo per impedire loro di apparire, poiché la comparsa di piaghe è imprevedibile.

I prodotti farmaceutici non curano, aiutano a ridurre i sintomi

Ma per evitare che sia comune, è importante prendersi cura di alcune abitudini quotidiane come:

  • Corretta igiene orale.
  • Seguire una buona dieta. Una dieta equilibrata ricca di frutta, verdura, vitamine C e omega-3 può aiutare il tuo corpo a evitare queste infezioni.
  • Bere molta acqua per mantenere la bocca idratata e fresca.
  • Evitare di mordere le labbra o premere con la lingua in aree con ferite.
  • Se indossi l’ortodonzia, mettere la cera sulle staffe riduce l’attrito con la mucosa

I rimedi casalinghi funzionano?

C’è chi trova un grande sollievo in questo tipo di soluzioni anche se per altri potrebbero essere meno efficaci. Ma sono opzioni che possono essere utilizzate (senza abusi) per alleviare il disagio.

“Dobbiamo essere consapevoli che tutto ciò che mettiamo in bocca per alleviare il disagio non solo tocca la pelle, ma finisce per raggiungere il trattamento digestivo e può causare alcuni effetti collaterali” avverte il Dr. Miguel Ángel María Tablado.

Alcuni rimedi che possono aiutare ad alleviare il disagio delle afte sono:

  • Sciacquare la bocca con acqua salata tiepida. Il sale è antibatterico, riduce l’infiammazione e il dolore e agisce anche accelerando la guarigione naturale delle afte.
  • Mettere il perossido di idrogeno nella ferita con un bastoncino di cotone. Applicare una piccola quantità e solo nell’area della piaga e fare attenzione a non deglutire. Non è raccomandato nei bambini per questo motivo.
  • Risciacqui all’olio di rosmarino. Ci sono erbe come rosmarino, alloro o basilico che hanno proprietà analgesiche che riducono il dolore e sono anche disinfettanti che aiutano a mantenere pulita l’area interessata.
  • Il freddo allevia il dolore. Mangiare il gelato può aiutare a ridurre l’infiammazione.

Yogurt con bifido

Lo yogurt è un probiotico che rafforza e migliora la flora batterica naturale. Il suo consumo può essere una buona opzione per bilanciare la flora batterica del cavo orale, alterata dall’infezione che ha causato le afte.

“Forse un giorno troverete alcuni tipi specifici di bifido per afte. C’è ancora molta ricerca, ma potrebbe arrivare in futuro” aggiunge il Dr. Miguel ÁnGel María Tablado.

piaghe nei bambini e negli adolescenti

Afte sono molto comuni nei bambini e negli adolescenti.

  • Ma se compaiono insieme a febbre, difficoltà a deglutire o macchie su piedi e mani, potrebbe essere un altro tipo di virus e batteri come la malattia bocca-mano-piede.
  • Nelle ragazze adolescenti spesso le piaghe sono legate alle mestruazioni. Anche se non è causa-effetto, l’alterazione ormonale durante il ciclo può facilitare la comparsa di afte poiché altera il pH della saliva e che può creare un ambiente favorevole per le infezioni.

È sempre meglio consultare un medico di famiglia o un pediatra per una buona diagnosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *