Nuove linee guida per il trattamento dell’artrite reumatoide in anteprima

L’artrite reumatoide (RA), il tipo più comune di artrite infiammatoria, colpisce più di un milione di americani — circa tre quarti di loro donne. I sintomi dell’artrite reumatoide (RA) includono dolore, gonfiore e dolore alle articolazioni. La malattia è progressiva e può essere debilitante, motivo per cui gli esperti sono sempre a caccia dei migliori regimi di trattamento.

CORRELATI: La maggior parte delle Persone Con Artrite Reumatoide non Sono Felici Con il Loro Trattamento

Ora, dopo un pannello di diverse decine di esperti e rappresentanti dei pazienti esaurientemente esaminato le ultime ricerche, l’American College of Rheumatology (ACR) ha sviluppato nuove linee guida per il trattamento medico di RA. Le linee guida sono state rilasciate ai medici il 9 novembre 2020, durante la riunione annuale del gruppo, ACR Convergence.

CORRELATI: I benefici dei trattamenti falliti per l’artrite reumatoide: Stacy Storia

Primo Aggiornamento per RA Linee guida per il Trattamento in 5 Anni

Le raccomandazioni di aggiornamento linee guida precedenti, a partire dal 2015, continuando l’ACR pratica di ripensamento e di revamping dei suoi orientamenti ogni cinque anni, secondo Liana Fraenkel, MD, MPH, professore di medicina presso la Yale University School of Medicine di New Haven, in Connecticut, e il ricercatore per l’aggiornamento.

Tuttavia, come ha notato nella conferenza stampa tenuta lunedì mattina per annunciare il rilascio, queste linee guida sono considerate raccomandazioni provvisorie, non definitive. Dopo ulteriori input da altri medici, è possibile che alcuni possano cambiare.

CORRELATI: Tipi di stile di vita artrite: Quale sei?

Il trattamento dell’artrite reumatoide è avanzato in modo significativo negli ultimi anni

I trattamenti RA hanno diversi obiettivi, secondo l’ACR: ridurre i sintomi, incluso il dolore; prevenire danni alle articolazioni; migliorare la funzione e la qualità della vita di un paziente; e ridurre le complicanze della malattia.

Il trattamento primario per l’AR è stato a lungo incentrato su farmaci antireumatici modificanti la malattia sintetici, noti come DMARDs. Questo include farmaci più vecchi come metotrexato e sulfasalazina, nonché nuovi farmaci biologici e inibitori JAK.

Tutti questi farmaci, insieme a test di qualità e altri strumenti di gestione, hanno trasformato il trattamento della RA, ha detto Don Thomas, MD, un reumatologo certificato a Greenbelt, nel Maryland, alla conferenza stampa. Mentre anni fa, molti dei suoi pazienti RA erano debilitati e in sedia a rotelle, oggi la maggior parte sono in remissione o esperienza bassi livelli di malattia.

Metotrexato: Il farmaco RA provato e vero rimane un pilastro

Le linee guida sottolineano che il metotrexato dovrebbe rimanere la pietra angolare del trattamento per RA. Invece di passare rapidamente un paziente a un altro DMARD se il farmaco non è sufficiente, i medici dovrebbero mirare a trovare un regime di metotressato che funzioni (che può includere l’associazione del metotressato con altri DMARD).

Un articolo nel numero di marzo 2017 di Reumatologia ad accesso aperto, ad esempio, offre una gamma di opzioni che i medici dovrebbero provare. Possono continuare ad aumentare le dosi di metotrexato orale, che il documento osserva “non sembra compromettere la sicurezza o la tollerabilità.”Se anche questo si rivela inadeguato, il farmaco può essere iniettato. Il metotrexato è efficace anche se combinato con altri DMARD, le note di carta.

CORRELATO: 10 Fatti essenziali sull’infiammazione e sull’artrite reumatoide

L’uso di steroidi per il trattamento dell’artrite reumatoide deve essere ridotto al minimo

Uno spostamento importante dalla guida precedente è l’enfasi che i glucocorticoidi o gli steroidi dovrebbero essere prescritti il più raramente possibile.

Gli steroidi sono spesso usati come terapia a ponte quando un paziente viene diagnosticato per la prima volta, prima che il loro DMARD abbia il tempo di lavorare. Ma gli steroidi sono dotati di molti rischi, tra cui infezioni, aumento di peso, fratture ossee e osteoporosi. A causa di questi gravi effetti collaterali, la linea guida raccomanda che i medici limitino il loro uso.

I glucocorticoidi sono a volte necessari, ha osservato il Dr. Fraenkel alla conferenza stampa. “Ma il valore predefinito non dovrebbe essere prednisone. I medici dovrebbero cercare di spingere l’ago lontano dall’uso di prednisone frequentemente come facciamo noi.”

CORRELATI: Home Rimedi e Trattamenti Alternativi per l’Artrite Reumatoide

non C’È Nessun Safe Dose di Steroidi

Il problema è che la ricerca continua a mostrare gravi effetti collaterali possono verificarsi anche con una bassa quantità di droga, dice John Davis III, MD, un reumatologo presso la Mayo Clinic di Rochester, Minnesota, che non era coinvolto con la redazione di linee guida. ” Non esiste una dose di steroidi sicura”, dice.

“I vantaggi degli steroidi sono che funzionano rapidamente e le persone si sentono meglio su di loro”, osserva Lynn Ludmer, MD, un reumatologo al Mercy Hospital di Baltimora che non è stato coinvolto nello sviluppo delle linee guida. Ma questa è anche la loro rovina: i pazienti si sentono così bene che possono trovare difficile assottigliarsi.

Invece di prescrivere steroidi orali, il dottor Ludmer somministra un’iniezione intramuscolare o interarticolare nel suo ufficio per i pazienti che hanno temporaneamente bisogno di questo medicinale. Con il tempo gli steroidi iniettati lasciano il corpo settimane più tardi, altri farmaci sono generalmente di lavoro.

CORRELATI: Smart Tech per le persone con artrite reumatoide

Step Therapy Non è sempre l’approccio migliore per la cura RA di successo

Nelle linee guida del 2015, i medici sono stati invitati a passare alla terapia tripla — una combinazione di metotrexato, sulfasalazina e idrossiclorochina — prima di iniziare un biologico in pazienti la cui malattia era incontrollata. Le nuove linee guida invertono questo, raccomandando che i reumatologi aggiungano un DMARD sintetico biologico o mirato invece di passare alla terapia tripla.

CORRELATI: Può bere il tè aiutare ad alleviare i sintomi RA?

Il passaggio dalla Step Therapy è in risposta ai pazienti e ai sostenitori dei pazienti

Questa raccomandazione è stata guidata dai pazienti, ha detto Fraenkel alla conferenza stampa. I pazienti che soffrono vogliono andare avanti con un biologico in modo che possano sentirsi rapidamente meglio. “Ciò che i medici considerano un breve lasso di tempo, i pazienti non lo fanno”, ha detto.

Il Dr. Thomas nota che i pazienti non amano anche il regime intenso dei farmaci (tre farmaci separati, assunti più di una volta al giorno) e anche i numerosi test, dagli esami del sangue agli esami oculistici, che devono regolarmente intraprendere sulla triplice terapia. Come clinico, ” Sono così grato per questa raccomandazione”, ha detto alla conferenza stampa.

In alcuni casi, le compagnie di assicurazione richiedono ai pazienti di provare e fallire la terapia tripla prima di passare a un biologico. Ludmer ritiene fortemente che diversi pazienti abbiano esigenze diverse e che i medici conoscano meglio ogni singolo paziente. “Gli assicuratori non sempre consentono di individualizzare un trattamento. Il costo è un fattore, ma la decisione di quali farmaci sono i migliori per i pazienti dovrebbe essere guidata dai dati, non dall’assicurazione”, afferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *