Dr. David Lalezari MD

Una malattia a trasmissione sessuale (STD) è una malattia o infezione che si diffonde da una persona all’altra attraverso il contatto sessuale. La maggior parte delle malattie sessualmente trasmissibili sono causate da batteri, parassiti o virus che vengono trasmessi attraverso il contatto con i genitali, pelle, bocca, retto o fluidi corporei. Le malattie sessualmente trasmissibili possono causare problemi che vanno da una lieve irritazione a un forte dolore. Se non trattate, alcune malattie sessualmente trasmissibili possono causare malattie, cancro e infertilità o danni a un feto.

Tipi di Malattie Sessualmente Trasmesse

Ci sono molti tipi diversi, tra i seguenti, di malattie sessualmente trasmesse:

  • l’herpes Genitale
  • Gonorrea
  • Chlamydia
  • HIV
  • il papillomavirus Umano (HPV)
  • Condilomi
  • Sifilide
  • Trichomoniasis
  • Epatite

Diverse malattie sessualmente trasmissibili avere diverse cause. La gonorrea, la sifilide e la clamidia sono causate da batteri; la tricomoniasi è causata da un parassita; e l’HPV, l’herpes genitale e l’HIV sono causati da virus.

Cause delle malattie sessualmente trasmissibili

Le malattie sessualmente trasmissibili sono causate da un’infezione batterica o virale che si diffonde attraverso il contatto sessuale. Chiunque sia sessualmente attivo rischia l’esposizione a un’infezione a trasmissione sessuale. Le persone che possono avere un rischio più elevato di contrarre una STD includono coloro che:

  • Impegnarsi in rapporti sessuali non protetti
  • Avere più partner sessuali
  • Sono già infettati con un STD
  • Abuso di droghe o alcol
  • Condivisione di aghi per uso di stupefacenti o tatuaggi

Alcune malattie sessualmente trasmissibili, tra cui la clamidia, l’HIV e la sifilide, può essere trasmessa al feto durante la gravidanza o il parto.

Sintomi di malattie sessualmente trasmissibili

La maggior parte delle malattie sessualmente trasmissibili non ha alcun sintomo, quindi le persone potrebbero non sapere di essere state infettate. Quando i sintomi si sviluppano, possono variare a seconda del tipo specifico di STD, e sono i seguenti:

  • Vaginale o del pene di scarico
  • Dolore durante il rapporto sessuale
  • minzione Dolorosa
  • Piaghe e vesciche sui genitali
  • dolore Addominale

Se un STD è sospettato, il test dovrebbe essere eseguito immediatamente. La diagnosi precoce e il trattamento sono importanti per evitare gravi problemi di salute e la diffusione dell’infezione.

Diagnosi delle malattie sessualmente trasmissibili

Una malattia a trasmissione sessuale viene diagnosticata attraverso un esame fisico e una revisione dei sintomi. Ulteriori test diagnostici includono quanto segue:

  • Test delle urine
  • Esami del sangue
  • Campioni di liquidi

Il test STD periodico è raccomandato per le persone sessualmente attive, specialmente quelle con più partner sessuali. Le donne incinte sono anche regolarmente sottoposte a screening per malattie sessualmente trasmissibili, tra cui HIV, epatite B, clamidia e sifilide. Questo screening avviene spesso alla prima visita prenatale.

Trattamento delle malattie a trasmissione sessuale

Il trattamento per una malattia a trasmissione sessuale varia a seconda del tipo specifico. Alcune malattie sessualmente trasmissibili possono essere trattate con antibiotici o farmaci antivirali. Le infezioni virali possono essere gestite ma non sempre curate. Alcuni farmaci aiutano ad alleviare la gravità dei sintomi. Non esiste una cura disponibile per l’HIV, ma spesso può essere trattata con una combinazione di farmaci. Le malattie sessualmente trasmissibili sono infezioni gravi che possono causare sintomi ed effetti collaterali permanenti o ricorrenti.

Prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili

Il modo più efficace per evitare le malattie sessualmente trasmissibili è astenersi dall’attività sessuale. Altre raccomandazioni per evitare le malattie sessualmente trasmissibili includono quanto segue:

  • Rimanere in una relazione monogama a lungo termine
  • Usare i preservativi
  • Evitare rapporti sessuali con nuovi partner fino a dopo il test delle malattie sessualmente trasmissibili

Le vaccinazioni HPV sono raccomandate per maschi e femmine di età compresa tra 9 e 26 anni che non Questa vaccinazione aiuta a prevenire specifici ceppi di HPV e viene somministrata come tre iniezioni separate nel corso di sei mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *