Cinque fatti interessanti su Wilhelm Richard Wagner-Blog

Il mese di Wagner sta per iniziare nell’area di Washington, DC. La produzione della Virginia Opera di The Flying Dutchman suona a Fairfax il sabato e la domenica. L’ambiziosa produzione del ciclo dell’anello della Washington National Opera prende il via il sabato successivo e continuerà per tre settimane. Tutte le prestazioni sono elencate nella barra laterale (o nella parte inferiore della pagina su alcuni dispositivi mobili). Chi era questo compositore che molti sostengono sia il più grande genio musicale del mondo? Ho pensato di presentarvi cinque fatti interessanti su Richard Wagner per interessarvi un po ‘ di più per ascoltare la sua musica e per saperne di più. Dire che Wagner ha condotto una vita interessante è un eufemismo enorme; quindi ecco, cinque fatti su Wagner che trovo interessanti:

Fatto uno: C’è qualche controversia su chi fosse il padre di Wagner. Ufficialmente, suo padre era Karl Friedrich Wagner, un funzionario di polizia a Lipsia, in Germania. Ludwig Geyer, un attore e amico di famiglia ha assunto gli affari della famiglia quando Karl è morto; Richard aveva sei mesi. Un anno dopo, Geyer sposò sua madre; passarono sei mesi e una figlia nacque dalla coppia felice. C’era un forte attaccamento e somiglianza tra Richard e Ludwig, e c’erano altre prove circostanziali che Geyer era il vero papa. Tuttavia, ciò che mi interessa è che questa controversia sembra essere guidata dalla convinzione consapevole della classe che un semplice poliziotto non avrebbe potuto generare questo genio artistico, e un attore, che ha dimostrato un po ‘ di creatività e interesse classico, è un donatore di geni più probabile, ma è anche guidato da affermazioni, in assenza di prove, che Geyer era ebreo. Nessun test di paternità in quei giorni.

Fatto secondo: Wagner non era un prodigio della musica, come ad esempio Mozart. La sua ascesa alla celebrità musicale è iniziata solo all’età di 29 anni, e non era ancora spettacolare allora, e ha avuto davvero successo solo dopo aver compiuto cinquant’anni. Il suo primo amore fu in realtà la letteratura. Tuttavia, a circa 15 anni, si è dedicato alla musica dopo essere stato ispirato da Der Freischutz, yes di Carl Maria von Weber, una delle opere della stagione 2016-2017 per Virginia Opera. Ha perso interesse per la scuola di per sé per dedicarsi alla musica ed è stato cacciato. Era un musicista autodidatta e, infine, ha avuto sei mesi di studio musicale formale a 18, che alla fine gli ha permesso di ottenere posti di direttore d’orchestra con compagnie d’opera in difficoltà. La sua natura esigente e la resistenza dei sentimenti popolari lo hanno licenziato da quelli. Il suo ultimo, prima di trasferirsi a Parigi è stato a Riga, in Russia, che alla fine lo ha portato a dover sgattaiolare fuori dal paese per fuggire a Parigi. Lui e sua moglie vissero in povertà e debiti nei suoi primi anni a Parigi, nonostante avesse un famoso compositore d’opera, Giacomo Meyerbeer, come suo campione.

Fatto tre: Wagner una volta disse: “Non più, signor Bravo ragazzo!”; all’epoca aveva sei settimane. Ok, sto allungando la verità definendolo un fatto, ma la maggior parte delle persone che lo conoscevano avrebbe detto che era possibile che accadesse. Secondo Wagner, era il più grande artista di sempre, ed essendo totalmente dedicato alla sua arte, il mondo era lì per soddisfare le sue esigenze, con l’unica reciprocità delle sue grandi opere d’arte. Era sempre fedele alla sua arte, ma come persona, mentiva, prendeva in prestito denaro senza alcuna intenzione di ripagare, era spietato nel trattare con gli altri, aveva relazioni con donne sposate anche come la sua e i loro coniugi sapevano, anche quando i coniugi erano i suoi benefattori, generalmente criticato e ostentato i costumi del suo tempo, ed era fortemente antisemita. Anche se la sua morte avvenne cinquant’anni prima del Terzo Reich, Hitler adottò la sua musica come sigla per la Germania nazista. Come meglio posso dire, la sua musica non è ancora suonata in Israele; quando le orchestre hanno programmato uno qualsiasi dei suoi pezzi, sono stati costretti da proteste popolari a rinnegare. Ora capisci l’importanza della questione della sua paternità. Ognuno di noi ha a che fare con il modo in cui la vita personale e gli attributi di un artista influenzano la nostra volontà o capacità di godere dei loro risultati artistici. Se non possiamo tollerare il lavoro di qualcuno in base al loro carattere, di solito non è una decisione intellettuale.

Fatto quattro: Un re ha portato via i problemi di Wagner e liberato i suoi poteri creativi. Re Lugwig II di Baviera fece amicizia e sponsorizzò Wagner, iniziando subito dopo aver compiuto cinquant’anni. Ludovico II aveva diciotto anni e amava la musica di Wagner; pagò tutti i debiti di Wagner e gli diede un sussidio di vita, e contribuì a sostenere i suoi futuri sforzi di produzione musicale. In sostanza, Wagner ha vinto la lotteria (prossimo disegno MegaMillions è venerdì e PowerBall è sabato). Ho letto che Lugwig II era anche omosessuale e Wagner potrebbe avergli fornito più di un servizio musicale, non un requisito per le lotterie per quanto ne so. Ludwig II è una storia interessante in se stesso.

Fatto cinque: Uno dei maggiori successi di Wagner è stato fatto al di fuori della composizione, il teatro dell’opera di Bayreuth, in Germania (Baviera), il Teatro del Festival di Bayreuth. Re Ludwig ha permesso a Wagner di completare il teatro dell’opera che Wagner desiderava premiare le sue opere. Lo progettò come un anfiteatro con una fossa d’orchestra incassata, discostandosi dai soliti arrangiamenti del suo tempo. Potrebbe aver rubato l’idea di design da un architetto di Monaco, nessuna attribuzione ovviamente. Si aprì con la prima del ciclo dell’anello nel 1876. Fino ad oggi, un festival lirico famoso e molto lodato, il Festival di Bayreuth, si tiene ogni anno, disegnando i nomi più importanti dell’opera. Se segui opera, non passerà molto tempo prima di incontrare il nome Beyreuth. Wagner è sepolto in un giardino a pochi chilometri dal teatro dell’opera.

E non ho menzionato il suo periodo di esilio, il suo matrimonio con la figlia illegittima del famoso compositore Franz Liszt, o i suoi sedici volumi di prosa. Chiuderò semplicemente con una citazione di Shakespeare (Macbeth), che ho letto in “Ticket to the Opera” di Phil G. Goulding, come applicato a Wagner: “Cose così gradite e sgradite allo stesso tempo,’ tis difficile da conciliare.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *