Asgard

Asgard, nella mitologia norrena, è la dimora degli dei. L’accesso ad Asgard era possibile solo attraversando il ponte Bifrost (l’arcobaleno).

Asgard era diviso in 12 o più regni in cui ogni dio principale aveva la sua lussuosa dimora d’oro o d’argento. Il palazzo più importante era Valhalla, la casa di Odino, il capo degli dei.

Asgard, nella mitologia norrena, è uno dei nove mondi e la patria degli Aesir, la razza degli dei guerrieri. Situato al livello più alto dell’universo norreno, è circondato da un alto muro di blocchi di pietra strettamente montati

Le mura che circondano Asgard sono state costruite da Blast (o Hrimthurs), che ha chiesto in pagamento la mano di Freyja più il sole e la luna. Odino acconsentì a che le mura fossero complete in sei mesi. Hrimthurs aveva un cavallo magico, di nome Svadilfari, che lo aiutava nel suo lavoro. Per l’orrore di Odino (e degli altri dei, specialmente di Freya), con pochi giorni rimasti, Blast era quasi finito. Loki, l’imbroglione, si trasformò in una cavalla e ingannò lo stallone Svadilfari. Il lavoro non è stato completato in tempo e non è stato dato alcun pagamento.

A questo livello si trovano anche i mondi di Alfheim e Vanaheim e Valhalla, un’immensa sala dove i guerrieri uccisi in battaglia attendono il conflitto finale.

Nel mezzo di Asgard si trova la pianura di Idavoll (o Ida) dove gli Aesir si incontrano per decidere questioni importanti. Lì gli dei si riuniscono nella sala di Gladsheim e le dee nella sala di Vingolf.

Gli dei si incontrano anche ogni giorno al Pozzo di Urd, sotto la radice Asgard del frassino Yggdrasil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *