Ascoltare Eddie Vedder emotivo isolato voce sui Pearl Jam, ‘Nero’

Eddie Vedder è un’icona di frontman, il polistrumentista e cantautore che ha contribuito a rendere Pearl Jam, uno dei gruppi più amati degli ultimi 30 anni. Ha stabilito la sua eredità come uno dei migliori cantanti della musica rock attraverso una serie di canzoni brucianti. ‘Black’ è uno dei suoi brani più amati, uno sforzo che Vedder mette in una feroce performance vocale, qualcosa che suona ancora meglio se ascoltato isolato.

L’ascesa dei Pearl Jam è davvero affascinante. Il loro monumentale set al circo itinerante che era Lollapalooza ‘ 92 ha giocato un ruolo fondamentale nello stabilire il loro dominio per i decenni a venire, ma, in verità, è stata la musica che ha mantenuto la band al primo posto. La performance è arrivata un anno dopo che i Pearl Jam avevano pubblicato il loro disco di debutto Ten che ‘Black’ presenta su.

L’album è ora ampiamente considerato come uno dei più grandi dischi degli anni ’90. Tuttavia, il disco fu tutt’altro che un successo immediato, non riuscendo ad atterrare con i fan e lottando commercialmente. Sarebbero passati più di 12 mesi dopo, dopo un incessante tour, quando si è sparsa la voce sulla folle capacità dei Pearl Jam come live act-un fattore che avrebbe finalmente spinto Dieci nella top 10 nelle classifiche degli album statunitensi.

“È difficile per noi guardare le prime esibizioni, anche se è allora che la gente pensa che eravamo in fiamme e giovani”, ha poi ammesso Vedder a proposito dell’era Ten dei Pearl Jam. “Suonare musica per tutto il tempo in cui avevo suonato musica e poi avere la possibilità di fare un disco e di avere un pubblico e cose del genere. È come una forza selvaggia e un diverso tipo di energia.”

Ha aggiunto: “Trovo un po’ difficile guardare quelle prime esibizioni perché è così fottuto, semi-alimentato con testosterone o qualsiasi altra cosa. Ma non è venuto dalla mentalità jock. E ‘ venuto da appena essere lasciato fuori dai cancelli. E Jeff e Stone, il loro cavallo stava per essere messo giù quando è stato messo in gara. E io venivo dallo stesso posto. Quindi, quando finalmente ci hanno fatto uscire dai cancelli, non avevamo un cancello liscio, zincato e aerodinamico. Stavamo dondolando dappertutto.

Dopo che Ten divenne un successo commerciale nel 1992, l’etichetta discografica Epic Records dei Pearl Jam esortò il gruppo a pubblicare la canzone come singolo, ma Vedder e la band rifiutarono a causa della natura personale della canzone, uno sforzo che scrisse direttamente dal cuore sulla dissipazione del suo primo amore. Nonostante non abbia avuto una versione commerciale, la canzone è riuscita a diventare una delle loro canzoni più popolari con il passare dei decenni ed è innegabilmente una delle tracce definitive dei Pearl Jam.

“Si tratta delle prime relazioni. La canzone parla di lasciarsi andare”, ha detto Vedder nel libro 2011 Pearl Jam Twenty. “È molto raro che una relazione resista all’attrazione gravitazionale della Terra e dove porterà le persone e come cresceranno. Ho sentito dire che non si può davvero avere un vero amore a meno che non fosse un amore non corrisposto. È una dura perché allora il tuo più vero è quello che non puoi avere per sempre.”

Non c’è forse migliore distillazione di questa canzone e dei suoi sentimenti che isolando la performance vocale da Vedder e ascoltando il vero crepacuore e il tumulto emotivo che menziona sopra. Naturalmente, è nota perfetta, ma è l’emozione che Vedder evoca che lo porta ad un livello nuovo di zecca.

Ascolta la sua bruciante, sentita voce isolata su ‘Black’, sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *